Si alzò e tornò verso la cucina, dove la ritrovò nel punto in cui l’aveva lasciata qualche minuto prima, sdraiata sul pavimento freddo in ardesia, la garrota ancora sul collo. Aveva smesso di sanguinare, dopo che le ultime gocce avevano intriso il colletto della sua camicetta.

Siete single e alla disperata ricerca dell’anima gemella? Siete stanchi dei soliti appuntamenti, delle solite storielle che poi terminano con un nulla di fatto? Dimenticatevi di Tinder e delle altre numerosissime app di incontri: Match Your DNA è l’app che fa per voi.
Un team di ricercatori ha scoperto che uno specifico gene del vostro sangue è condiviso soltanto con un’atra persona sulla terra, e questa persona è la vostra anima gemella. Sì, avete capito bene: non ci saranno più nottate passate a domandarsi se è la persona giusta, se il sentimento è reciproco e se resterete insieme per sempre, perché il colpo di fulmine con la persona selezionata dall’app avverrà entro i primi tre giorni dall’incontro.
Cosa dovete fare? Presto detto: dovete soltanto inviare al laboratorio un tampone di saliva, che potete effettuare con il kit che vi manderemo in dotazione; qualche giorno di attesa e BOOM!, riceverete una mail con il verdetto finale e, al modico prezzo di 9 dollari, anche tutte le informazioni per mettervi in contatto con la vostra metà perfetta.

Non vi preoccupate, cari lettori, non stiamo di certo sponsorizzando questa nuova diavoleria della scienza, ma spiegandovi il tema centrale del romanzo di John Mars La coppia quasi perfetta, edito dalla Newton Compton. Nel romanzo seguiamo le vite di cinque personaggi che hanno deciso di iscriversi a Match Your DNA nella speranza di essere accoppiati con la loro anima gemella.
La prima è Mandy, donna con un matrimonio fallito alle spalle che vive nella speranza di poter costruire la famiglia che ha a lungo desiderato. Riuscirà a realizzare questo suo sogno? Sembrerebbe di sì, ma, si sa, non è tutto oro quel che luccica…
Poi abbiamo Cristopher, giovane e spietato serial killer con un macabro record da raggiungere. E se si innamorasse per la prima volta? Cosa potrebbe succedere?
Arriviamo a Nick: Nick è un simpatico ragazzo felicemente fidanzato, prossimo al grande passo, tanto che mancano pochi mesi al matrimonio. Su sollecitazione della fidanzata si sottopone al test per fugare ogni dubbio possibile sulla loro relazione… ma se il match non fosse quello che entrambi si aspettano?
Poi ancora incontriamo Jade: lei si è già sottoposta al test, conosce la sua anima gemella, con la quale scambia continuamente frasi mielose al telefono. Il problema è che non si sono mai visti: la sua anima gemella, infatti, vive dall’altra parte dell’emisfero. E se Jade decidesse di mollare tutto e partire per andarlo a trovare?
Infine Ellie si dedica completamente alla carriera e dell’amore, come si dice, non gliene può fregar di meno, però, dai!, il test parla chiaro!

La coppia quasi perfetta, nonostante sia un po’ esagerato e ai limiti dell’assurdo in alcuni passaggi, è un thriller psicologico che sicuramente merita una lettura. Questo anche grazie alla penna dell’autore che riesce a trasmettere una buona dose di suspense che non ti fa staccare gli occhi dalle pagine.
Le vite dei cinque protagonisti scorrono in brevi capitoli dedicati in successione prima all’uno e poi all’altro, e terminano quasi tutti con un elemento di shock che spinge a proseguire la lettura per capire come continua la sua storia.
Mars ricostruisce dettagliatamente, oltre alla storia pregressa, anche la psicologia dei suoi personaggi, così il lettore può facilmente immedesimarsi e trarre le sue conclusioni.

Ma la vorremmo veramente un’app del genere? Perché, alla fine, anche le anime gemelle nascondono dei segreti, e alcuni sono più inquietanti e pericolosi di altri…

coppia-quasi-perfetta

Leggi anche la recensione di Il bosco del confine


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *