Racconta le vicende di un eroe moderno utilizzando gli stilemi del genere epico: un proemio, epiteti, frasi formulari e patronimici.

Narrami, o Google, Colui Che Tutto Sa
chi è l’eroe moderno,
cosa vuol dire essere un eroe nel Ventunesimo Secolo,
quali caratteristiche deve possedere un uomo
per essere appellato in tale modo.
E se la labile connessione internet lo permette
raccontami le sue gesta
fammi vivere le sue avventure. 

C’era un tempo in cui gli eroi vincevano guerre,
uccidevano bestie e salvavano fanciulle;
questo non è più possibile,
non ci sono belve feroci che pascolano a Parco Dora,
non minotauri a segregare ragazzine in fortezze
– e comunque se ci fossero interverrebbe prima l’ONU,
ma Kofi Hannan si può considerare un eroe,
o mia Rete Larga Quanto il Mondo?

La nostra ricerca deve partire dai miti antichi,
narrati nei blog con brutte grafiche e pessime gif,
da citazioni tratte da libri di Fabio Volo, il Faccia da Schiaffi,
che ci ricorda che i veri eroi non stanno a cavallo,
che i veri eroi alzano le saracinesche dei bar la mattina,
lavorano in una fabbrica, affrontano la vita
anche se gli hanno rubato i sogni e il futuro.

Dobbiamo forse ascoltare l’antica voce dello user Lalalove93, la Saggia, che ci ricorda che Ryan Gosling è un eroe che ha salvato vite umane
non pensando alla sua incolumità per preservare quella degli altri
e una volta ha comprato una scatola di biscotti
e li ha regalati fuori dal supermercato? 

Regalare biscotti rende eroi? Forse sì,
solo chi conosce il futuro potrà dirlo. 

Per Mastroceresa, il Benpensante, Fabrizio Corona è un eroe,
che ha smascherato la menzogna della nostra classe dirigente.
Per ferrettiluca98, il Magnanimo, i veri eroi sono quelle persone
che ti aiutano nel momento del bisogno
e che rischiano la vita ogni giorno,
come Rita Levi Montalcini. 

Per Odysseo, Navigatore della Conoscenza,
il vero eroe moderno non ha bisogno di armi per sovvertire il potere costituito,
proprio come Gandhi, Mahatma,
o forse, come sostiene anares_vv, un eroe moderno è Cristiano Ronaldo che, con le sue abilità ed essendo testimonial Nike,
veicola messaggi importanti da Johannesburg ad Ottawa?

Dimmi quindi, o WWW,
esiste quest’uomo? Esiste l’eroe moderno?

Oggi vorrei raccontarti io la storia di un uomo, o Ginevrina Rete,
la storia di Jimmy, l’Equinofobo.
Le leggende narrano che un mercoledì, tornando dal lavoro,
si sia fermato a fare la spesa ma,
uscendo, gli caddero dei biscotti per terra e li lasciò li,
così che anche i bambini più poveri si potessero sfamare.
Tornato a casa, Jimmy Grande Anima postò una foto di Renzi
con le dita nel naso,
si dichiarò indinniatoh,
così che altri dopo di lui potessero esserlo
e per farlo non sparse neanche una goccia di sangue. 

È questo, o Rete Che Tutto Connette, un eroe? 

Si narra che un suo video in cui si fece esplodere un piede
palleggiando con un petardo
abbia fatto il giro del mondo grazie a te, o Webbe,
insegnando ai bambini la pericolosità della vita
e delle sfide che ogni giorno si affrontano. 

È questo, o Sistema Informatico di Rettiliana Ideazione, un eroe?
È Jimmy un eroe? 

Alberto


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *