Scrivi una storia d’amore che abbia come protagonista una casa.

annuncio:
cerco casa, perché casa mi ha lasciato.
la trovai diverse volte,
poi la persi.
una sola volta lei perse me.
per ricordarmi,
l’ho tatuata su una spalla
e le faccio una carezza di nascosto,
nessuno vede.

casa si sposta,
casa parla,
sussurra e grida,
casa ride, casa piange.

1. 
casa – la prima –
mi tratteneva.
io sono casa,
diceva.
cercare altrove?
cosa
perché?
io ti amo
e tu ami me.

casa, però,
non conosceva l’amore.
m’amava con odio,
furore.
solo una porta,
chiusa alle spalle,
e casa fu persa,
distrutta,
macerie.
poco alla volta,
con diffidare,
porto via i pezzi di un passato feroce,
e lascio un mattone,
presente, pesante.
qualcosa crescerà.

2.
amore fedele,
che acquieta il cervello,
ferma il tremore,
balza e rimbalza,
di versi, parole.
musica, diva,
non mi lasciare.
forse non casa,
ma rifugio, dimora,
accogli le grida
di vita stanca,
silenzio assordante,
di casa vuota.
riempi.

3.
casa mi aveva,
tra le mani,
stretta intorno.
mi ha baciato,
io piangevo.
e ancora ho pianto.
ma casa mi ha lasciato.

4.
poi casa,
fragorosa,
blu, grigia,
bianca d’onda,
s’infrange sulle rocce,
– immensa –
canta.
La guardo e l’amo,
ma è lontana,
sempre.
e casa non dà pace.
ma casa chiama.

5.
casa è gatto,
coccole sulla gola,
– manca l’aria,
troppo amore –
poi s’alza e va
e casa mi cerca
e poi non mi cerca.

6.
casa straniera,
fissa dimora,
uggia, fiume,
grandi quartieri,
droga, whiskey,
vita fumosa.
quanto amore può dare
un cuore infranto?
disperato, confuso.
e più stringe, più scivola.
ti ho amato, casa.
e perduto.

7.
casa sei te:
in piena notte,
lasci l’animo stanco
e ti porti la carne,
mi vieni incontro,
al buio,
tremi,
dici che hai paura di amore.
anche tu cerchi casa.
e duro, guidi,
rabbia che non è rabbia,
silenzio che la mente riempie di errori.
poi ti do la mano
e, forse…casa?
è fredda.
la scaldo.
cerchi casa, ma vuoi un tetto.

bacheca bianca:
non so più cercare.
non appartengo,
e non ne so soffrire.

ma se casa mi trova,
casa mi avrà.

Anna


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *