Racconta una storia d’amore dal punto di vista di una donna, un side character, che osserva l’incontro tra i due innamorati e che sia un minimo coinvolta nella storia, specificando perché è coinvolta e soprattutto con che intenzione sta osservando.

15 Settembre

Caro diario, quel vestito è fichissimo! Come mi piacerebbe provarlo! Ma se mi becca la mamma sono guai. È così strana ultimamente. Ha cambiato pettinatura, è sempre ben truccata, ben vestita. E poi è un po’ distratta: l’altro giorno è tornata a casa trafelata perché aveva dimenticato le chiavi del negozio sulla mensola del bagno. Secondo me sta succedendo qualcosa di strano nella sua vita, ma non vuole parlarmene. Va bè! Adesso vado a mettermi a studiare o domani la prof di matematica mi rovina.

20 settembre

Mamma è sempre più agitata. Ma è bellissima in questi giorni: ha una luce negli occhi che la rende speciale. Le ho chiesto se per caso era successo qualcosa al lavoro. Mi ha guardata un po’ spaventata e sembrava stesse per raccontarmi ma poi ha cambiato idea, mi ha liquidato con un “scusa, ho da fare!” e si è dileguata. Davvero non capisco cosa le stia succedendo.

2 ottobre

Forse ho capito cos’è successo a mamma: l’altro giorno l’ho sentita parlare al telefono con papà e se di solito è molto fredda con lui, (purtroppo da quando si sono lasciati le è sempre un po’arrabbiata con lui), questa volta è stata molto gentile e dolce. Chissà, forse ci sta ripensando! Io non smetto mai di sperare che ritornino insieme, anche se lo so che non succederà e ormai mi sono abituata all’idea, ma papà mi manca tanto e la vedo così poco! Magari la mamma sente un po’ la sua mancanza, oppure… Ma no, sono una stupida. Meglio non sognare troppo! Spero che la mamma prima o poi abbia voglia di parlare un po’ con me. Vado a studiare, ciao.

15 ottobre

Altro che papà! Adesso ho capito cosa sta succedendo alla mamma! Si è innamorata. Non so ancora bene come mi sento. Quando ero piccola l’idea che trovasse un fidanzato non mi piaceva per niente. Sentirla parlare con qualcuno al telefono in quel modo svenevole mi dava veramente fastidio e mi ingelosiva un po’, lo ammetto. Io e la mamma siamo molto legate. Certo, ultimamente litighiamo spesso. È ossessionata dall’ordine della mia camera e non fa che urlarmi di sistemare e io non la sopporto. Però è sempre la mia mamma e se non avessi lei mi sentirei perduta. Adesso però sono contenta che lei possa avere qualcuno vicino. Ho quindici anni, sono grande, anch’io presto avrò un fidanzato e quindi la capisco. Lei è ancora giovane e carina, ed è giusto che possa avere un nuovo compagno. E poi questo Fabio mi è sembrato gentile e la guardava in un modo che mi ha un po’ emozionato. Ma adesso non ho tempo di raccontarti tutto. Devo andare in palestra, a domani!

25 ottobre

Va bene, oggi ti racconto. Questo Fabio, prima di sapere chi fosse, l’avevo già incontrato. Ero con la mamma in negozio, sabato pomeriggio, per darle una mano con i clienti. Quando è entrato questo tipo, piuttosto figo (anche se non giovanissimo) e ho visto la mamma andare da lui a chiedergli cosa desiderasse. Era entrato in negozio perché voleva sapere di chi fosse l’auto parcheggiata davanti alla sua. Era un po’ arrabbiato e ha usato un tono antipatico. La macchina, ovviamente, era quella di mamma, che non ha affatto gradito quel tono. Hanno cominciato a litigare. Lui diceva a lei che era una persona senza rispetto per gli altri e lei diceva a lui di essere un maleducato prepotente, che avrebbe potuto essere più gentile e che avrebbe spostato subito la macchina. Insomma, se ne sono dette di tutti i colori, ma mamma poi mi ha raccontato che il giorno dopo è tornato per scusarsi e le ha portato dei fiori per farsi perdonare. Beh, alla fine è stato carino e dal quel momento pare che abbiano cominciato a volersi sentire tutti i giorni. Caro diario non vedo l’ora che presto succeda anche a me. C’è un ragazzo del mio liceo così figo che ho già stalkerato su Instagram e so che non ha la ragazza. Magari domani mi metto quei pantaloni carini e faccio un giro intorno alla sua classe con le mie amiche. Non si sa mai! Magari riusciamo a conoscerlo.

Lorella de Luca


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *